PINO CEMBRO (Pinus Cembra)

Nomi comuni: cirmolo, zirmol, zirmo, zirom , Pino delle Alpi

Famiglia: pinacee

 

Il cirmolo si incontra solo sulle nostre Alpi, ma meno frequentemente dell’abete o del larice e solo in alcune zone, comunque al di sopra dei 1.500 metri e fino al limite della vegetazione arborea.

Il pino cembro può raggiungere età ragguardevoli: si conoscono esemplari con più di 500 anni.

Il suo legno è molto profumato, di colore rosa ambra, compatto e morbido, dalle caratteristiche organolettiche benefiche.

Culla in cirmolo, realizzata ad incastri, completamente smontabile,modello depositato

 

 

 

 

Da sempre utilizzato per creare mobili, stue(1), intagli e sculture. Arredi realizzati con questo pregiato legno sprigionano profumi e sensazioni uniche, difficilmente

riscontrabili in altre essenze. In passato era spesso usato per letti e culle, in modo da garantire il buon riposo. Era inoltre molto apprezzato per la costruzione di armadi, in quanto era comune ritenere che i vestiti si conservassero meglio nei mobili realizzati con questo legno.

 

 

 

(1) STUA: un tempo l’unica stanza riscaldata della casa era la stua, luogo conviviale dove venivano svolte gran parte delle attività domestiche quotidiane. Il calore era garantito da grandi forni o stufe alimentate da locali adiacenti, spesso dalla cucina. Per  garantire l’isolamento termico di tali ambienti, era abitudine rivestirle interamente in legno, cirmolo appunto o abete.

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.